Digitalcomedynonsense’s Blog

Solo un altro scribacchino noir & pulp

Riconoscere i sintomi del DISTURBO BIPOLARE

 

Come fare a riconoscere i sintomi del Disturbo Bipolare? 

Certamente una visita specialistica è necessaria, ma spesso il disturbo non viene riconosciuto se non al primo ricovero in ospedale quando i sintomi sono proprio evidenti.

Il sintomo principale è l’alternarsi di fasi dell’umore. A volte si è incredibilmente felici, altre incredibilmente tristi. Questi sono gli stati alternati: depressione e mania. Questo differenzia il Disturbo Bipolare dallo Stato Depressivo. 

Se stai passando attraverso la fase Depressiva:

  • il tuo appetito diminuisce
  • non riesci a prendere sonno
  • ti senti triste senza una ragione specifica 
  • sei pessimista
  • profondamente annoiato, nulla di interessa 
  • provi profondi sensi di colpa e di inadeguatezza 
  • ti sembra di non aver combinato niente nella vita
  • provi una profonda ansia, irrequietezza, paura incontrollata
  • hai frequentemente mal di testa o mal di stomaco

A volte sono riscontrabili alterazioni nel sonno e nell’appetito, si può mangiare troppo o essere inappetenti come dormire troppo o essere insonni. Dipende da caso a caso.

La Fase Maniacale è tipica del Bipolarismo, è quella che differenzia lo stato bipolare da quello depressivo. 

Se stai passando la fase Maniacale:

  • ti senti incredibilmente euforico, iperattivo, pieno di energia
  • non riesci a seguire i tuoi pensieri, vanno troppo veloci
  • sei convinto di essere invincibile, di essere invulnerabile, di avere una forza ed una intelligenza superiori alla media
  • parli velocemente e a volume molto alto
  • hai bisogno di dormire poco
  • nutri molta fiducia in te stesso e non hai paura di nulla
  • sei facilmente irritabile e collerico
  • non calcoli le conseguenze delle tue azioni
  • tendi ad essere violento e a reagire con rabbia alle provocazioni

Questi sono solo alcuni dei sintomi da cui si può intuire se si soffre di bipolarismo, molto spesso ogni caso si differenzia per le sue peculiarità, ma quello che caratterizza il Disturbo Bipolare è principalmente l’alternarsi delle due fasi: Depressiva e Maniacale. 

I rischi a cui sono esposte le persone affette da disturbo bipolare che non seguono una terapia possono comprendere il suicidio, soprattutto durante un episodio Misto (in cui si provano i sentimenti d’inadeguatezza tipici della fase depressiva, insieme all’energia tipica di quella maniacale).

Annunci

gennaio 11, 2009 - Posted by | disturbo bipolare | , , , , ,

4 commenti »

  1. spero di non dover mai incappare in un simile delirio…..e’ piu’ semplice pettinare la criniera di un leone!almeno sai con chi hai a che fare.L’essere umano e’ la forma di vita piu’ imprevedibile di tutto l’universo.

    Commento di leonardo | marzo 21, 2011

  2. io sono 20 anni che mi sento esattamente cosi. sono chiuso in casa da 2 anni cn la scusante che sto scalando il subutex. tutto orocede bene e quindi viene vista in famiglia come una cosa positiva… nessuno sa delll inferno giormaliero che vivo …specie nella fase triste sono davvero convinto c di nn accettarmi mai e poi mai e prima o poi faro’ qualcosa di pesante. lucidi come pra nn lo sono mai stato sono stato per 23 anni tossicodipendente praticamente di ttutto dall ecstasy all eroina ora mi ritrovo in cura dal 2006 nn toccco piu nulla da allora e mi accorgo che nn sono uguale alle altre persone. ci sono sere che mi viene da piangere disperatamente perche’ nessuno i capisce e io nn ho il coragggio di entrare nei particolari…. il dott del mio sert diceva avessi un disturbo paranoide, ma nn voglio prendere farmaci , sn pesantisssimi e ti fanno diventare un vegetale… ma secondo me ha sbagliato diagnosi…e pensare che prima che facessi uso di droghe ,, era tuttto super…

    Commento di filippo miglioroni | maggio 13, 2011

  3. Mi spiace Filippo, ho appena letto il tuo commento, e mi sono sentita di risponderti.
    Spero vivamente che tu trovi la cura adatta.
    Non è vita quella. La vita stessa in sè penso sia strana, e siamo tutti diversi, chi rimane al mondo deve lottare per sè, e per chi sta male quanto o più di lui. Ti auguro di ritrovare un equilibrio.
    ciao.

    Commento di roberta | maggio 14, 2011

  4. Ciao Filippo, capisco come ti senti anch’io soffro da 14 anni con questa piovra ed è una lotta continua.E’la prima volta che ne parlo con qualcuno che ha lo stesso problema.I miei credono che io sia guarita solo perchè prendo il litio,e invece non è così.Ho imparato a prenderla in giro questa malattia solo così stò meglio. Un saluto Anna ciao.

    Commento di annagarofalo | maggio 15, 2011


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: